Pinturicchio


(Perugia 1454 - Siena 1513), nato Bernardino Betti o di Betto. Della sua formazione, avvenuta in ambiente perugino entro la cerchia di Bonfigli, Caporali e in contatto con Fiorenzo di Lorenzo, si hanno poche notizie. Entrato nella bottega del Perugino, secondo la critica realizzò la decorazione di due degli otto pannelli delle Storie di San Bernardino (1473, Galleria nazionale dell'Umbria, Perugia).
Nel 1481 fu a Roma con il Perugino per partecipare alla decorazione delle pareti della Cappella Sistina, eseguendo insieme alla bottega del maestro il Viaggio di Mosè e il Battesimo di Cristo (1481-1483).
Tra il 1485 e il 1490 fu di nuovo a Roma, dove dipinse le Storie della vita di san Bernardino nella chiesa di Santa Maria in Aracoeli e decorò la cappella di San Gerolamo (1488) e quella di Santa Caterina (1489) in Santa Maria del Popolo. Dopo aver cominciato gli affreschi per l'abside del Duomo di Orvieto ed essere stato licenziato, nel 1492 ritornò a Roma a eseguire gli affreschi commissionatigli da papa Alessandro VI Borgia per il proprio appartamento in Vaticano (1492-1495).
Nel 1495 gli fu commissionata una pala per la chiesa di Santa Maria dei Fossi (oggi nella Galleria nazionale dell'Umbria, Perugia) e nel 1501, mentre rivestiva la carica di priore a Perugia, realizzò gli affreschi della "Cappella Baglioni" in Santa Maria Maggiore a Spello, dove, come aveva già fatto il Perugino nel Collegio del Cambio a Perugia, dipinse il proprio ritratto con la data e la firma.
Anche se i lavori iniziarono nel 1505, risale al 1502 la commissione di un ciclo di affreschi per la Libreria Piccolomini, a Siena, con le Storie della vita di Enea Silvio Piccolomini (papa dal 1458 al 1464 con il nome di Pio II). Sempre a Siena, tra il 1508 e il 1510, dipinse gli affreschi nel palazzo di Pandolfo Petrucci e, nel 1513, anno della sua morte, eseguì l'ultima sua opera, La salita di Cristo al Calvario (Collezione Borromeo, Isola Bella).
L'importanza del Pinturicchio è affidata soprattutto al valore decorativo della sua opera, ricca di particolari e di invenzioni narrative, che servì da modello per le arti applicate e in particolare per la maiolica.


Silvio Piccolomini eletto Pio XII
Adorazione dei pstori
Crocifissione di Ss Girolamo e Cristofaro

Annunciazione
Assunzione della Vergine
Autoritratto

Disputa di Gesù e i Dottori
Madonna con Bambino
Madonna con Bambino e 2 Angeli


Morte di San Bernardino
Madonna con Bambino e San Giovannino
Morte di Pio XII
Partenza di S.Piccolomini
Natività
Storie di San Bernardino






indietro HOME avanti