Parmigianino


(Parma 11/01/1503 - Casalmaggiore, Cremona 24/08/1540)
Al secolo Girolamo Francesco Maria Mazzola. Appartenente a una famiglia di artisti, entrò in contatto con il Correggio mentre lavorava a Parma agli affreschi di San Giovanni Evangelista e del Duomo. Nelle opere di questo periodo, ad esempio nell'affresco della Leggenda di Diana e Atteone (1523, Fontanellato, Rocca dei Sanvitale), si distaccò dallo stile del maestro per la ricerca di una maggiore eleganza formale. Verso il 1523 si recò a Roma, dove studiò l'opera di Raffaello e Michelangelo e frequentò l'ambiente di Rosso Fiorentino, Giulio Romano e Perin del Vaga. Le opere di questo periodo si distinguono per l'intellettualismo, con la composizione basata su forme ovali allungate e i colori a toni freddi e cangianti, come la pala d'altare con la Visione di san Girolamo (1525-1527, National Gallery, Londra). Dopo il sacco di Roma del 1527 si rifugiò a Bologna, dove dipinse alcune delle opere più importanti, la Santa Margherita (1529 ca., Accademia, Bologna) e la Madonna della rosa (1531 ca., Gemäldegalerie, Dresda), nelle quali spicca l'impianto manieristico di grande eleganza formale. Tornato a Parma, dipinse la Schiava Turca (1530 ca., Pinacoteca, Parma) e la Madonna dal collo lungo (1535 ca., Galleria degli Uffizi, Firenze). Gli ultimi anni furono tormentati dalle insistenze dei committenti affinché terminasse gli affreschi della chiesa di Santa Maria della Steccata, ma ad appena 37 anni morì. Tra gli artisti più originali del manierismo, il Parmigianino divenne il punto di partenza per il barocco. Grazie agli allievi Primaticcio e Nicolò dell'Abate, che lavorarono alle decorazioni della reggia di Fontainebleau, la sua influenza si estese anche alla pittura francese.



Annunciazione
Antea - Ritratto di donna
Autoritratto
Il Visione di S. Girolamo


Cupido
Madonna con Bambino e S.Stefano
e Giovanni Battista e il committente
Madonna con Bambino e Santi


Famiglia
Gian Galeazo Sanvitale
Madonna della rosa


Il sonno di Cupido
Circoncissione
Schiava turca

Madonna dal collo lungo
Pallas Athene
Autoritratto







indietro HOME avanti