Il Sito del Cuore

Pittura: 1400





Per le opere e la biografia cliccare sulla gif
ANTONELLO DA MESSINA

(Messina 1430 ca. - 1479) - Uno dei primi, in Italia, ad adottare la tecnica fiamminga dipingendo a olio anziché a tempera.

BEATO ANGELICO

(Vicchio, Firenze 1400 ca. - Roma 1455): fra Giovanni da Fiesole, al secolo Guido di Pietro. Maestro nella resa delle espressioni devote e nell'uso del colore.

BELLINI, GIOVANNI

(Venezia 1430 ca -1516) - Esponente dell’arte veneta noto con il nome di Giambellino. Creava atmosfere dolci ed armoniche con la luce.

BOSCH,
HIERONYMUS

Jeroen Anthoniszoon van Aken, detto Hieronymus Bosch o Jeroen Bosch, ('s Hertogenbosch,Olanda 1450 ca - Agosto 1516) Protagonista dei suoi dipinti è l'umanità, che attraverso il peccato è condannata all'Inferno.

BOTTICELLI, SANDRO

(Firenze 1/3/1445 - 17/5/1510)Sandro Filipepi,detto il Botticelli. Scelse la grazia, l'eleganza intellettuale dei sentimenti per dare forma alla nuova visione del mondo proposta dalla corte di Lorenzo il Magnifico.

CARPACCIO,
VITTORE

(Venezia 1460 circa - 1525/1526). La sua produzione, con soggetti cortesi e favolosi, o prettamente umanistici, lo renderà sostanzialmente un isolato, non al passo coi mutamenti della pittura veneziana.

DURER,
ALBRECHT

(Norimberga, 21/5/1471 - 6/4/1528)E' il massimo esponente della pittura tedesca rinascimentale. Le sue opere mostrano malinconia e sensibilità interiore che ne fanno risaltare la forte personalità.

GHIRLANDAIO,
DOMENICO

(Firenze 1449 - 11 gennaio 1494)Al secolo Domenico di Tommaso Curradi di Doffo Bigordi. Abile ritrattista immortalò i più famosi personaggi della Firenze dell'epoca.

GIORGIONE

(Castelfr. Veneto 1478 ca - Venezia 1510)Giorgio o Zorzi da Castelfranco. Nei suoi quadri il colore domina sul significato delle opere. I soggetti sono ben amalgamati, in una realtà di mille sfumature.

LEONARDO
DA VINCI

(Vinci, Firenze 1452 - Castello di Cloux, Amboise 1519)Le sue innovazioni nella pittura influenzarono l'arte italiana per oltre un secolo. Talento eccelso, fu scultore, architetto, ingegnere e scienziato.

LIPPI,
FILIPPO

(Firenze 1406 ca. - Spoleto 1469). Si inserì nell'ambito intellettuale della pittura fiorentina con una forma d'arte più leggera e decorativa, di più semplice comunicazione.

MANTEGNA,
ANDREA

(Isola di Carturo, Padova 1431 - Mantova 1506). Fu tra i principali artisti dell'Italia settentrionale. Maestro di scorci e prospettive, offrì contributi alle tecniche compositive della pittura rinascimentale.

MASACCIO

(San Giovanni Valdarno, Firenze 1401 - Roma 1428). Al secolo Tommaso di Giovanni di Mone Cassai. Le sue innovazioni nell’uso della prospettiva scientifica inaugurarono l’era della pittura moderna

PERUGINO

(Città della Pieve, Perugia 1445 ca. - Pontignano, Perugia 1523), al secolo Pietro di Cristoforo Vannucci. Il suo stile è caratterizzato da purezza, semplicità e simmetria della composizione.

PIERO DELLA FRANCESCA

(Borgo San Sepolcro Arezzo 1415/1420-1492). La sua pittura servì come punto di riferimento per molti artisti rinascimentali, fra tutti l'altro grande maestro della prospettiva nel Quattrocento, Melozzo da Forlì.

PINTURICCHIO

(Perugia 1454 - Siena 1513), nato Bernardino Betti o di Betto. La sua opera si affida soprattutto al valore decorativo , ed è ricca di particolari e di invenzioni narrative. Servì da modello per le arti applicate.

POLLAIOLO, ANTONIO DEL

(Firenze 1431 ca. - Roma 1498)Al secolo Antonio Benci. Il suo interesse è rivolto in particolare allo studio dell'anatomia in movimento, caratteristica che segnò sia la sua pittura sia la sua scultura.

VAN EYCK, JAN

(Maastricht 1390 ca. - Bruges 1441),olandese. Ha uno stile naturalistico con vivaci colori a olio, attento al particolare e all'uso dell'illusione della tridimensionalità su una superficie a due dimensioni.





indietro HOME avanti